sabato 26 settembre 2015

[Review] Siero Purificante - Biofficina Toscana


Buon fine settimana ragazze! Finalmente riesco a tornare con un post dopo qualche giorno di latitanza. Oggi continuiamo con la skin care,ancora bio e con sommo piacere vi parlerò di un prodotto di Biofficina Toscana. In realtà questa è la seconda confezione che acquisto,quindi già dovreste intuire che mi piace. Ne ho riconosciuto la piena utilità e la precisa efficacia solo dopo aver terminato la prima confezione,potendo fare il confronto fra prima e dopo. Per alcuni mesi non l’ho più riacquistato,non avendone bisogno,ma adesso che l’acne non mi da’ nuovamente tregua ho deciso di affidarmi nuovamente a lui. Sto’ parlando del Siero Purificante di Biofficina Toscana e se avete una pelle a tendenza acneica come la mia,questo post potrebbe interessarvi.

 Chi mi segue su Instagram (potete farlo qui),nei giorni scorsi avrà visto che ho effettuato il mio primo ordine dal sito Vegan Shop e insieme all’acquisto di prodotti per capelli,ho preso anche questo siero,pensato appunto per le pelli grasse e impure. La mia pelle come sapete è tutto tranne che grassa,ma purtroppo soffro di acne,quindi sono sempre alla ricerca di qualche prodotto che possa aiutarmi nella mia battaglia senza andare a danneggiare in altro modo la pelle.


“Un siero con un’alta concentrazione di principi attivi. La sinergia tra oli essenziali di limone e rosmarino, un innovativo principio derivato dal lentisco ed estratti bio svolge un’attività purificante sebo regolatrice su pelli impure, acneiche e lucide, riducendo le imperfezioni, gli sfoghi momentanei e restringendo i pori per un aspetto più sano.
L’azione continua dei principi attivi di questo siero riduce visibilmente i pori dilatati, mantiene la pelle chiara e ridefinita, gestisce le imperfezioni in modo efficace per una pelle purificata tutto il giorno; creando una finitura mat è quindi indicato anche per pelli lucide.
Gli oli essenziali di limone e rosmarino gli conferiscono infine proprietà igienizzanti, cicatrizzanti e rigeneranti.
Un siero purificante privo di alcool che ridefinisce quindi la grana della pelle, ne contrasta la lucidità e riduce le imperfezioni come comedoni e microcisti.”

Tutte le problematiche che leggete qui io cel’ho,tranne la pelle lucida per fortuna. Non posso quindi dirvi molto sull’ azione mattificante,ma saltando questo aspetto vi dico che sono rimasta soddisfatta di come questo siero riesca a tenere sotto controllo le mie imperfezioni.
All’ inizio in realtà non sapevo bene cosa pensarne. Non avevo notato particolari miglioramenti dal punto di vista dei pori dilatati e anche i brufoli continuavano a spuntare,ma con il passare del tempo e l’uso costante ho notato che ne nascevano meno e quelli che apparivano se ne andavano via più velocemente del solito. Un miglioramento della pelle quindi c’era stato,ma era avvenuto talmente gradualmente che io stessa non me ne ero accorta. Me ne sono resa totalmente conto quando la prima confezione finì. Infatti non usandolo più,la mia pelle conobbe un deciso peggioramento,che mi diede la conferma di quanto già avevo ipotizzato. Questo siero,almeno sulla mia pelle,non ha il potere di eliminare i brufoli già presenti,ma con un suo utilizzo continuato riesce a tenere sotto controllo le impurità della pelle,facendone nascere meno e facendole scomparire prima.
Io l’ho sempre utilizzato solo la sera,dopo la detersione del viso,al posto della crema idratante. In realtà i sieri andrebbero utilizzati in combo con quest’ultime,ma personalmente non mi piace appesantire cosi tanto la mia pelle,quindi preferivo usarlo di sera quando potevo permettermi un prodotto un po’ meno idratante e soprattutto in questo modo davo la possibilità al mio viso di assorbire e beneficiare a pieno del trattamento. Tuttavia ci sono vari modi per utilizzare questo siero: potete mescolarlo al vostro detergente e utilizzarlo in combo con esso o anche prima del lavaggio; potete applicarlo sul tutto il viso come faccio io,o solo in alcune zone problematiche come la zona T. Ancora,potete miscelarlo al siero rigenerante sempre di Biofficina Toscana e usufruire cosi di entrambi i prodotti. Insomma,come vedete c’è l’imbarazzo della scelta.
Il prodotto è confezionato in una piccola ampollina di vetro massiccio,estremamente resistente. Mi è caduto già un paio di volte in terra (of course..) e non è successo niente. Essendo così piccolo e resistente è ottimo anche per i viaggi. Il tappo in realtà è l’erogatore,ovvero un contagocce davvero comodo che vi permette di regolare la quantità di prodotto evitando gli sprechi. L’erogatore si riempirà più o meno fino a metà asticella e quella è la quantità che utilizzo io per viso e collo,anche se a volte risulta troppo anche quella. Essendo un siero infatti dovrete utilizzarne poco,perché è un trattamento concentrato. Vi dico solo che la prima ampolla mi è durata più di un mese.
L' odore è abbastanza forte e resta sul viso finchè il siero non è assorbito del tutto. Non mi fa 
impazzire,ma lo tollero senza problemi.     



Lo consiglio? Assolutamente si. Se avete problemi di acne o di imperfezioni questo fa’ al caso vostro,sia che abbiate una pelle mista/grassa,sia che l’abbiate più secca. Dovrete solo avere pazienza e costanza nel suo utilizzo perché gli effetti non sono immediati.
Il prezzo è di 12,90 euro per 30 ml di prodotto e il PAO è di 6 mesi. Qui sotto vi lascio anche l’inci.
   
 INCI: Aqua [Water], Glycerin, Propanediol, Pistacia lentiscus (Mastic) gum, Lecithin, Arctium lappa root extract *, Urtica dioica (Nettle) extract *, Salvia officinalis (Sage) leaf extract *, Achillea millefolium extract *, Betaine, Benzyl alcohol, Xanthan gum, Glyceryl oleate, Coco-glucoside, Citrus medica limonum (Lemon) peel oil *, Rosmarinus officinalis (Rosemary) leaf oil *, Tocopherol, Benzoic acid, Decyl glucoside, Dicaprylyl ether, Dehydroacetic acid, Limonene, Sodium hydroxide, Citral.

Questo prodotto è certificato Icea,è vegan e non è stato testato sugli animali,inoltre è praticamente privo di nickel.

Bene ragazze,penso di avervi detto tutto. Voi avete mai provato un siero della Biofficina? Cen’è qualcuno che vi piacerebbe provare?
Un bacio,