mercoledì 8 luglio 2015

5MINUTI..mai più!

Lo so,stavolta sono un po’ ritardo,ma com’è che si dice?! Sempre meglio che mai,no? Ecco,con questa filosofia mi accingo a condividere con voi l’ultimo appuntamento con la rubrica 5MINUTI di Redditude e Cosmetic Mind. Devo dire che queste settimane sono davvero volate,così come questi appuntamenti. Non posso che ringraziare nuovamente le due suddette fanciulle che ci hanno regalato anche questo secondo round della loro simpaticissima rubrica.
In questo caso potremmo dire che hanno riservato i tasti dolenti per la fine,dato che l’appuntamento di questa settimana è 5MINUTI..mai più,ovvero quali sono i nostri rituali beauty di cinque minuti che più odiamo o che facciamo con malavoglia. Tutte noi abbiamo il nostro tallone di Achille…usciamo allo scoperto!


Le nostre routine più temibili, faticose e stressanti. Qual è il momento beauty che più detestate?

Forse rischierò di essere un po’ banale e ripetitiva dato che già in molte hanno espresso quest’odio,ma anche io non posso non accodarmi a chi dice di non sopportare la depilazione. Sinceramente,non ho ancora mai trovato una sola donna che l’amasse,indipendentemente dalla tecnica che utilizza. Io alla classica rimozione dei peli comunque ci aggiungo anche le sopracciglia e l’idratazione post-doccia,ma andiamo per ordine.

Per quanto riguarda la depilazione, ho sempre usato la lametta. In gioventù ho provato le creme depilatorie (assolutamente inutili secondo me),il rasoio e solo l’anno scorso ho trovato il coraggio di testare anche la ceretta. Con mia grande sorpresa non ho sentito assolutamente alcun dolore,ma la prima volta che ho tentato di farla da sola a casa mi sono ritrovata le gambe oltre che arrossate anche piene di lividi,come se tanti capillaretti si fossero rotti,così gli ho detto addio,rilegandola all’estetista. In poche parole ci ricorro quando ho soldi e tempo (ovvero praticamente mai). Nel quotidiano utilizzo appunto la lametta per qualsiasi parte del corpo. Quando ho fretta la faccio direttamente sotto la doccia,ma essendo alquanto ciecata  cerco di evitare per paura di lasciarci qualche peletto. Esclusa l’inguine quindi,le gambe e le ascelle quando posso  le faccio a parte. Da anni ormai utilizzo la lametta con le testine usa e getta della Venus,quella a tre lame. Si snoda molto bene,quindi la trovo comoda.
Per quanto riguarda le sopracciglia invece mi affido alla pinzetta. Mentre la depilazione la odio per un semplice fatto di pigrizia,questa la odio perché sento male! Fortunatamente non ne ho bisogno spesso,ma ogni tanto ci vuole e allora son dolori. Non penso che debba aggiungere altro...
Infine,per quanto riguarda l’idratazione post-doccia,anche in questo caso si tratta di pura e semplice pigrizia! Che si fa sentire ancora di più con questa afa e con questa umidità che mi fa passare anche quella poca voglia che ho solitamente. Ero  riuscita in realtà ad aggirare questo problema utilizzando il burro corpo di Lush (ve ne ho parlato qui) e la crema doccia della Nivea,entrambi da applicare e risciaquare sotto la doccia,ma al momento non ho in casa nessuno dei due,quindi è un vero dramma. Dovrò rimediare..

Or bene ragazze,queste sono le tre beauty routine che odio maggiormente fare,ma che purtroppo mi toccano! Fortuna che sono effettivamente brevi..

Quali sono le vostre? Quelle che proprio non sopportate?
Un bacio,